info@libravvocati.it +39 099 7325165
Coa Taranto, il Tar accoglie il ricorso dell’avv. Casiello: ottenere copia dei documenti è un Diritto del consigliere
.05 Giu

Coa Taranto, il Tar accoglie il ricorso dell’avv. Casiello: ottenere copia dei documenti è un Diritto del consigliere

(dell’avv. Fabrizio Nastri) Il Tar Lecce, con la sentenza 875/21 depositata ieri (4 giugno 2021) ha accolto il ricorso della consigliera Mirella Casiello, proposto contro il Coa Taranto, ed ha riconosciuto il suo diritto alla ostensione, nella forma richiesta (ma negata dall’Ordine che sosteneva fosse sufficiente la mera esibizione, senza possibilità di estrarre copia) della consegna di copie dei documenti richiamati nella convocazione della seduta consiliare, ordinando al Coa la trasmissione della documentazione richiesta.

Il Tar ha inoltre chiarato inammissibili, perché tardive, le note difensive e i documenti prodotti dal difensore del COA.

Già lo scorso marzo lo stesso Tar si era espresso, su analogo ricorso proposto dalla consigliera Casiello, avverso la negata ostensione di altra documentazione, sempre menzionata nella convocazione e poi posta a base della delibera che in giudizio l’Ordine aveva poi riferito non esistere affatto.

In disparte dell’opinione che ciascuno può farsi sui fatti che avevano dato origine ai due giudizi, è importante evidenziare che il Tar ha chiaramente espresso due principi:
1) è diritto di ogni consigliere “al fine dell’adempimento delle funzioni di componente dell’assise consiliare, funzione nel cui alveo rientra la necessità di valutare, con cognizione di causa, la regolarità della deliberazione e di spesa, nonché la correttezza della gestione finanziaria dell’Ente” (Tar Lecce sent.376/21) avere accesso ai documenti che il consigliere ritiene necessari al fine di espletare le sue funzioni.
2) il diritto all’accesso comporta l’obbligo per il COA non soltanto di consentire la visione, ma anche di trasmettere in forma integrale i documenti richiesti.
L’auspicio è che queste sentenze abbiano finalmente chiarito che tutti i consiglieri hanno diritto ad avere copia dei documenti che ritengono funzionali all’esercizio della propria funzione, e tale diritto non può essere compresso dalle opinioni dell’ufficio di Presidenza.

Leggi qui : TAR LECCE 875 2021

Comments are closed.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok